Area Privati : Recupero crediti, stop ai solleciti pressanti sul debitore

Contributo da admin su 22 Giu 2016 - 17:00

Il vademecum predisposto dal Garante per la protezione dei dati personali riporta i principi cui si devono attenere coloro che svolgono attività di recupero credito.
La guida presenta otto sezioni dalle quali scaturisce una regola generale: il creditore deve sollecitare il pagamento delle somme, secondo i canoni di correttezza e nel rispetto della dignità e della riservatezza.

Diversi i comportamenti ritenuti illeciti:

  • solleciti telefonici preregistrati;
  • richieste a mezzo posta con buste o cartoline che riportano la scritta “Recupero crediti” e altre diciture esplicite;
  • comunicazioni ingiustificate di informazioni a persone diverse dal debitore;
  • visite al domicilio o sul luogo di lavoro comunicando a soggetti terzi rispetto al debitore le informazioni relative alla condizione di inadempimento, comportamento talora tenuto per esercitare indebite pressioni sul debitore;
  • affissioni di avvisi di mora sulla porta di casa del debitore, in quanto gli stessi possono essere conosciuti da diversi soggetti nell’arco di tempo in cui il sollecito risulta visibile.

Approfondimenti e documentazione di dettaglio sono disponibili direttamente all’interno del vademecum, scaricabile direttamente dal sito del Garante Privacy al seguente link: http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/4893274

DAS ha una propria struttura interna dedicata alla gestione delle pratiche di recupero crediti che le aziende e i professionisti assicurati sottopongono a seguito della sottoscrizione di una polizza della linea business. Le attività di recupero stragiudiziale del credito vengono svolte con procedure efficaci e nel pieno rispetto della normativa, con l’ulteriore obiettivo di salvaguardare le relazioni commerciali tra le parti. Informati su http://www.das.it/imprese-e-professionisti/

Ultime Notizie

Torquati Assicurazioni ha partecipato all’evento “La Donna Oggi" (da admin il 01/23/19 )

Torquati Assicurazioni ha partecipato all’evento “La Donna Oggi". un insieme di conferenze e dibattiti alla presenza di grandi nomi dell'ambito

...
Conseguenze per l'operatore della centrale del 118 che non rispetta i protocolli interni (da admin il 01/23/19 )

Il rifiuto di atti professionali dovuti per ragioni sanitarie, di cui all'articolo 328, comma 1, del codice penale, deve essere verificato avendo

...
La dichiarata nullità della clausola 'claims made' rende irrilevante che la richiesta di risarcimento sia pervenuta in data successiva alla cessazione di efficacia del contratto (da admin il 01/15/19 )

La L. 24/2017, nel prevedere a carico delle strutture sanitarie l'obbligo di stipulare contratti assicurativi del tipo 'claims made', dispone che

...
In situazioni di urgenza, il medico provvede prescindendo dall'espressione del consenso informato da parte del paziente (da admin il 12/27/18 )

In tema di cure mediche eseguite in situazioni di emergenza, l'art. 1, comma 7, della l. 22 dicembre 2017, n. 219 dispone che nelle situazioni di

...
Di fronte a sintomi aspecifici il medico non può sospendere il giudizio ed attendere il corso degli eventi. (da admin il 12/13/18 )

Di fronte a sintomi aspecifici, potenzialmente ascrivibili a malattie diverse, o comunque di difficile interpretazione, il medico non può

...

Articoli più letti

Direttore sanitario di struttura privata: quali i requisiti della subordinazione? (da admin il 11/30/11 7923 pagine viste)

Il direttore sanitario di una struttura privata, pur risultando di aver svolto l’attività a titolo di collaborazione professionale, impugnava il

...
Responsabilità del direttore sanitario nello studio dentistico gestito da società (da admin il 09/24/09 6464 pagine viste)

Una paziente si sottoponeva a cure odontoiatriche presso uno studio dentistico gestito da una società di persone e più specificamente da una

...
Incidente sulla rampa d'accesso ai garage, a chi si richiede il danno ? (da admin il 08/19/13 6411 pagine viste)

La Cassazione ha stabilito che, nel caso di incidente che avvenga sulla rampa di accesso ai garage, il danneggiato non viene risarcito dall’

...
studio condiviso tra MMG convenzionati e saltuariamente con altri specialisti non è ambulatorio polispecialistico (da admin il 10/31/11 6080 pagine viste)

Un medico di medicina generale convenzionato con il Servizio sanitario nazionale, oltre ad esercitare la propria attività nell’immobile di sua

...
IRAP: medico convenzionato al 100% con il SSN (da admin il 01/18/12 6048 pagine viste)

La Commissione Tributaria Regionale aveva confermato la sentenza favorevole al rimborso dell’IRAP versata da un medico convenzionato con il SSN. La

...
La differenza sostanziale tra studio medico e ambulatorio (da admin il 06/21/10 5389 pagine viste)

Che fare quando il regolamento condominiale inibisce la destinazione delle singole unità immobiliari ad ambulatorio dentistico ed attività connesse

...
Irap non dovuta dal medico di famiglia anche se con segretaria part-time (da admin il 07/25/11 4934 pagine viste)

Un medico di assistenza primaria, pur avvalendosi della collaborazione part-time di una segretaria, impugnava una cartella di pagamento emessa a

...
Da quando decorre il termine per proporre querela, in caso di lesioni personali colpose dovute a colpa medica ? (da admin il 08/02/10 4905 pagine viste)

Il termine per proporre la querela per il reato di lesioni colpose determinate da colpa medica inizia a decorrere non già dal momento in cui la

...
Infermiere professionale ed HCV contratta in servizio (da admin il 03/21/11 4807 pagine viste)

Relativamente alla domanda risarcitoria promossa dall’infermiere professionale che contraeva HCV nello svolgimento della prestazione lavorativa

...
Decreto Legge Balduzzi (da admin il 07/02/13 4494 pagine viste)

Il Decreto Balduzzi introduce numerose novità in materia di sanità e salute. Fra cui una nuova regolamentazione della responsabilità professionale

...